Quantcast
peoplepill id: alberto-calvi-da-cilavegna
ACDC
1 views today
5 views this week
Alberto Calvi da Cilavegna

Alberto Calvi da Cilavegna

Alberto Calvi da Cilavegna
The basics

Quick Facts

From Italy
Gender male
Birth 1170, Cilavegna, Italy
Death 8 October 1230, Novara, Italy (aged 60 years)
The details

Biography

Beato Alberto Calvi
vescovo della Chiesa Cattolica
Altare dedicato al beato Alberto Calvi, presso la chiesa di Santa Maria a Cilavegna
 
Incarichi ricoperti
  • Decretista alla corte di papa Onorio III
  • Canonico nella Diocesi di Novara
  • Vescovo di Savona
  • Canonico nella Diocesi di Novara
 
Natotra il 1170 e il 1180 a Cilavegna
Nominato vescovo1224 da papa Onorio III, a Milano
Deceduto8 ottobre 1230 a Novara
 

Alberto Calvi, o de Calvo (Cilavegna, tra il 1170 e il 1180 – Novara, 8 ottobre 1230), è stato un vescovo cattolico italiano, decretista papale presso Papa Onorio III e canonico novarese.

Egli fu riscoperto da padre Francesco Pianzola e dal monaco cilavegnese Cesare Mornacchi che nel 1969 pubblicò un saggio sulla sua vita intitolato "Il beato Alberto Calvi da Cilavegna". Attualmente le sue reliquie sono custodite all'interno della chiesa di Santa Maria a Cilavegna, dove gli è stato dedicato un altare nel 2012.

Biografia

Alberto Calvi nacque a Cilavegna attorno tra il 1170 e il 1180, ma dopo la morte del padre si stabilì a Gravellona dai nonni materni. Iniziò la sua carriera scolastica nel seminario di Novara e si laureò a Bologna nel 1206 in diritto canonico e civile. Rimase ad insegnare a Bologna fino a quando fu chiamato a Roma a svolgere il compito di decretista alla corte di Papa Onorio III.

Nel 1216 torna a Novara come canonico del duomo e primo collaboratore del vescovo, ma presto dovette rinunciare a tale in carico perché fu invitato a presiedere la cattedra della diocesi di Savona (1220). Seppur consacrato solo dal 1224 a Milano, egli ricoprì il ruolo di vescovo di Savona fin dal 1221 e durante questo periodo si occupò di alcune opere, tra le quali il restauro del Battistero, della Torre Campanaria, del Sacello di San Siro e il Chiostro di Littifredo. Nel 1227, egli dovette abbandonare quei territori a causa di alcuni scontri causati dai moti di conquista di Genova, contro i quali egli si batté a tal punto di rischiare la defenestrazione. Dopo la fuga da Savona, Alberto Calvi riottenne l'incarico di Canonico a Novara, che svolse dal 31 ottobre 1227 al 30 agosto 1230, quando dettò testamento. Presumibilmente egli morì l'8 ottobre 1230.

Nel 2012 venne realizzata una statua del beato per proteggerne le reliquie e il 7 ottobre le venne riservato una spazio in uno degli altari della chiesa di Santa Maria a Cilavegna; la statua, adornata con i paramenti vescovili, è affiancata dagli stemmi di papa Onorio III e del vescovado di beato stesso.

Bibliografia

  • Romano Bergamo, Storia dei comuni, frazioni e parrocchie della Lomellina, vol. 1, Pavia, Selecta Editrice, 1995, ISBN 8873323170.
  • Giovanni Rossi e Emilio Bagatin, Cilavegna è... : cenni storici sulle origini del paese e scene di vita quotidiana del secolo scorso, a cura di Pro Loco di Cilavegna, Cilavegna, 2003.
  • Articolo de "L'aurora Lomellina - novembre/dicembre 2012" (PDF), su parrocchiacilavegna.it.
  • Articolo di "Storie di Lomellina", su storiedilomellina.altervista.org.

Voci correlate

The contents of this page are sourced from Wikipedia article on 20 Apr 2020. The contents are available under the CC BY-SA 4.0 license.
comments so far.
Comments
Reference sources
References
http://www.parrocchiacilavegna.it/portal/materiale/documenti/aurora/2012_11_Novembre_Dicembre.pdf
http://storiedilomellina.altervista.org/cilavegna.html
http://www.parrocchiacilavegna.it
arrow-left arrow-right arrow-up arrow-down instagram whatsapp myspace quora soundcloud spotify tumblr vk website youtube stumbleupon comments comments pandora gplay iheart tunein pandora gplay iheart tunein itunes